Come calcoliamo R0

You are here:
< All Topics
Table of Contents

Il modello SIR da solo non è in grado di fornire previsioni sull’andamento dell’epidemia. Il parametro R0 rimane costante fino a quando una parte consistente della popolazione non viene infettata. Ciò sarebbe in disaccordo con i dati che osserviamo. Per questo motivo su CoVstat_IT abbiamo implementato una versione chiamata SIR 2.0, in cui il parametro beta decade esponenzialmente nel tempo, in modo da includere gli effetti del contenimento.
Come possiamo calcolare R0 usando il SIR e il SIR 2.0 ? Ci sono diverse possibilità:

  • si può calcolare l’R0 istantaneo, osservando il  $dI/dt$ dell’ultimo giorno. Tuttavia in questo modo R0 sarebbe estremamente sensibile alla variazione giornaliera e poco stabile nel tempo, fornendo un’indicazione poco precisa dell’andamento generale;
  • R0 medio, facendo un fit dei dati di un periodo temporale recente col modello SIR. Questo periodo non può essere troppo lungo, perché il SIR non può riprodurre la curvatura (la saturazione) nella curva degli infetti, fino a quando $I \ll N$. Una possibilità è usare un periodo fra i 5 e i 10 giorni. Questo fornisce una buona indicazione dell’andamento di R0;
  • R0 usando il SIR 2.0. Con questo metodo R0 seguirebbe l’andamento di beta, ossia:

        $$R_0 \sim e^{-t / \tau}$$

    dove $\tau \simeq 28$ giorni secondo i dati attuali. Ciò significa che beta diminuisce del 63% ogni 28 giorni. Sebbene questo metodo sia corretto, R0 in questo caso sarebbe fortemente legato all’assunzione fatta su beta.

Attualmente per la nostra analisi l’R0 viene calcolato usando il modello SIR con una media di dati degli ultimi 5 giorni.

Was this article helpful?
0 out Of 5 Stars
5 Stars 0%
4 Stars 0%
3 Stars 0%
2 Stars 0%
1 Stars 0%
How can we improve this article?
Next Cos’è l’RO?
Ridimensiona font
Contrasto